PDA

Visualizza Versione Completa : Chiarimento su modders e produttori di liquidi che operano rispettando la legge



mc0676
14-01-2015, 10:40
Almeno in Italia il settore della sigaretta elettronica nell'ultimo anno ha subito un drammatico calo.
Senza giudicare se sia giusto o meno è fuori discussione che parte delle responsabilità di questo calo è da imputarsi alle leggi che il nostro Governo ha approvato e attuato.

Ma, a conti fatti, ancora non ci ha impedito di svapare e per fortuna possiamo continuare ad usare la sigaretta elettronica liberamente.

E' importante quindi fare in modo che la situazione non peggiori ulteriormente anche se il detto dice che al peggio non c'è mai fine.
In Italia chiunque voglia lavorare con la sigaretta elettronica è soggetto a determinate leggi. Del resto in qualunque settore ci sono delle regole da rispettare.

Per questo d'ora in avanti su EsigForum sarà categoricamente proibito parlare di quei modder (e annessi prodotti) o produttori di liquidi (e annessi liquidi) che lavorano senza rispettare le regole.

Un conto è fare una box per un amico una tantum. Un conto è fare un mix per 5 amici e farlo provare.

Ma ...
Un conto è raccogliere ordini e produrre, quindi vendere ... il tutto rigorosamente in nero.
Un conto è produrre liquidi nello scantinato di casa senza nessun titolo né attrezzatura adeguata e rivenderli.

Purtroppo questa è una pratica che per quanto riguarda la sigaretta elettronica si sta diffondendo.
Esistono piattaforme, come Facebook, che senza alcun controllo e regolamento permettono a chiunque di improvvisarsi modder/produttore e venditore infischiandosene nel modo più assoluto delle vigenti regole.
E soprattutto senza alcun rispetto verso i modder e i produttori seri che operano alla luce del sole, quindi con regolare partita IVA e via dicendo.
E' chiaro che in questo momento c'è una profonda crisi e avere un'entrata alternativa o un secondo lavoro fa sempre comodo ma come spiegato ci sono delle regole da seguire e rispettare.
Questo è un atto dovuto verso chi lavora correttamente e seriamente.

Non sappiamo come operano gli altri Forum italiani ma questo non ci interessa.
Abbiamo sempre cercato di marcare un netto confine tra la passione e il profitto ma allo stesso modo non possiamo non marcare un netto confine tra chi fa del profitto in modo onesto e chi invece deliberatamente evade il fisco o lavora senza rispettare le leggi.

All'atto pratico in questo mondo chiunque è libero di fare quello che gli pare. Noi assolutamente non vogliamo impedire che la gente faccia quello che gli pare, semplicemente riteniamo che non sia corretto, né etico, dare voce e spazio a chi non rispetta la legge.

Cosa cambia quindi nel nostro Forum ?

Semplicemente d'ora in avanti vi chiediamo di fare attenzione prima di proporre un argomento (e mettere dei nomi e dei link) cercando di capire se il prodotto che state per proporre (che sia una mod o un liquido) provenga da un produttore che opera alla luce del sole.
Nel dubbio potrete sempre a chiedere a qualcuno dello Staff.
In linea di massima se uno ha una pagina facebook e raccoglie ordini e non ha un sito dove indica la propria partita IVA potrebbe non operare alla luce del sole. Sia che faccia liquidi o altra roba.
Tenete presente che per legge a partire da una ditta individuale dev'essere sempre esposta la partita iva nel proprio sito web. Se il modder in questione non ha un sito web non vuol dire che lavori al nero ma nel dubbio contattateci in privato e faremo le nostre indagini del caso.

Ovviamente dal contesto sono esclusi quei modder, se cosi vogliamo chiamarli, che ogni tanto fanno un lavoretto per gli amici. Costoro solitamente non raccolgono ordini via web, fanno un lavoro ogni tanto per gli amici e il ricarico che mettono nei lavori equivale ad un rimborso spese.

Seguirà nota di aggiornamento nel regolamento.